Romanzi

La Rosa Bianca

La Rosa Bianca di Inge Scholl.

Hans e Sophie sono i due fratelli che hanno fondato il movimento della Rosa Bianca per opporsi al regime nazista: la loro attività consisteva nel distribuire volantini agli studenti e scrivere parole di speranza e libertà sui muri dell’università. Insieme ad alcuni altri studenti e aiutanti della Rosa bianca, tra cui Christl Proust, Alexandrel Schomorrel e il professor Huber, sono stati condannati a morte con l’accusa di tradimento. Il libro è costituito da varie parti: all’inizio è raccontata la storia dei due fratelli, poi è riportata una raccolta di tutti i volantini pubblicati e sono annessi alcuni commenti e lettere di testimonianze scritte da chi ha incontrato il gruppo della Rosa Bianca.

Sophie, nel momento in cui scopre che suo fratello è il promulgatore dei volantini, si interroga sul perché proprio lui: Hans avrebbe dovuto lasciare queste cose agli esperti di politica e salvaguardare la propria vita per un futuro importante, tuttavia lei decide di sostenerlo nel compito che si è prefissato. Perciò la ragazza inizia a far parte della Rosa Bianca, che il fratello aveva fondato con alcuni compagni fidati: l’attività ribelle da’ agli studenti soddisfazione, ma il peso del rischio che corrono è grande e spesso desiderano abbandonare tutto per tornare a una vita senza preoccupazioni. Infatti Hans suggerisce di lottare, ma di evitare in ogni modo di mettere a repentaglio la vita. Solo quando capiscono che non hanno possibilità di salvarsi, Hans e Sophie stringono un accordo segreto che consiste nell’addossarsi tutta la colpa e cercare di limitare il numero di persone compromesse. In tribunale, assumono un atteggiamento calmo e tranquillo. Infine, Sophie e poi Alexander muoiono senza battere ciglio, mentre Hans prima di essere ucciso grida “Viva la libertà”. In seguito il quotidiano di Monaco presenta la notizia come “la condanna di spregevoli individui che hanno meritato una morte immediata e infame, perché colpevoli di alto tradimento di fronte all’eroica lotta del popolo tedesco”.

Il racconto procede un po’ a rilento e per come è scritto non invita a leggerlo, ma considero il suo contenuto interessante e importante: la storia mi ha colpito molto perché racconta di un’azione di giovani studenti spassionata ma non violenta e nemmeno priva di paure, con lo scopo di riconquistare la propria libertà.

Disponibile su Amazon: La Rosa Bianca

Risultati immagini per la rosa bianca libro

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...