Racconti

Piero delle vele

Piero delle vele di Piergiorgio Bighin.

Piero è un bambino di Strina che nasce e cresce con il vociferare delle matrone in calle e il salso sulla pelle. Tutta la sua vita è segnata dalla maestosa presenza della laguna che circonda Chioggia, compagna di giochi e di viaggi: la sua infanzia è segnata dalla grande prova per imparare a nuotare e il battesimo dell’acqua, tra le mura chiare e solide che separano la laguna dal mare. Diventato ragazzo giunge l’ora del distacco: deve mollare gli ormeggi di casa perciò lascia Strina e la madre, e impara a navigare. Viaggia e incontra persone che gli permettono di sviluppare il suo talento più grande: diventa un pittore del mare di grande fama, dipingendo gli occhi e le vele del pescherecci, ma gli torna alla mente costantemente il pensiero di sua madre, delle sue calli, del profumo di Strina.

Nello stesso volume sono raccolte altre storie più brevi che ruotano attorno alle origini legate alla laguna e al mare: Solo il ricordo è vela, La casa sulla riva. Poi i racconti La storia del matto Cenci, Il maestro d’ascia e l’adattamento della leggenda di tradizione chioggiotta La valle dei sette morti.

Lo stile è davvero di livello alto e coinvolgente, il lessico contiene qualche termine della tradizione chioggiotta, come i nomi delle varie parti della barca o dei mestieri: nel libro è compreso un brevissimo glossarietto.

Il libro ha un impatto mozzafiato sul lettore che è costretto a guardarsi indietro e a  interrogarsi, e anche se è tutto incentrato sull’ambientazione lagunare potrebbe rivolgersi addirittura a coloro che di laguna non conoscono un bel niente: si tratta delle origini di una persona e di ciò che ha più a cuore. La nostra storia è segnata dal nostro passato, da quello dei nostri genitori e nonni, ma spesso non ci facciamo più caso: forse semplicemente sono scomode le emozioni forti che può suscitare questa riscoperta, come la meraviglia per il proprio passato e la nostalgia degli anni trascorsi.

Questo libro aiuta a rivalutare l’importanza non solo di tramandare le tradizioni ma anche di riscoprire il proprio passato, mostrando come un uomo di laguna può essere tanto legato alle sue acque.

La barca è un’anima, l’anima di una civiltà a pelo d’acqua che si sposta a remo o a vela su e giù per la laguna e per l’infinito mare e chi guarda con i piedi a terra non può capire.

Piero delle vele

Disponibile su Ibs: Piero delle vele

piero delle vele-600x600

Annunci

5 risposte a "Piero delle vele"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...