Romanzi storici

Lo scudo di Talos

Lo scudo di Talos di Valerio Massimo Manfredi.

Il romanzo è ambientato nell’antica Sparta e ha come protagonista un ragazzo zoppo di nome Talos, abbandonato dalla famiglia aristocratica per il suo difetto fisico e allevato da un vecchio pastore ilota. Dal ruolo di ricco capo della polis greca a cui era destinato il piccolo Talos si ritrova appartenente a una delle classi sociali più basse del mondo spartano. La sua storia continua con il primo amore, l’arruolamento nell’esercito e si conclude con l’ultima ribellione.

Il libro spiega molto bene il contesto storico antico, a volte con descrizioni un po’ troppo lunghe ma abbastanza efficaci: dalla storia trapelano molte delle ingiustizie spartane, per esempio la costrizione di mandare a morire i bambini infermi e il dolore che causava ai genitori, o le sofferenze che venivano inflitte ai più bassi nella scala sociale. Ciò scaturiva nel cuore dei più poveri un sentimento di rancore e di rivolta, come in Talos: la seconda parte del racconto è incentrata nella lotta per la cittadinanza degli Iloti, di cui il protagonista fa parte.

In alcuni punti il libro diventa un po’ noioso perché l’autore si dilunga in descrizioni infinite, e il finale lascia quintali di amaro in bocca: è così aperto che viene da pensare che l’editore si sia dimenticato di stampare le ultime venti pagine del libro. Tutto sommato, la trama per certi versi è interessante.

Disponibile su Amazon: Lo scudo di Talos

losc.jpg

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...